Azuwater and Azuvoda

Dissabbiatore SAND S

Descrizione

Il dissabbiatore o trappola per i fanghi SAND S è un comparto di sedimentazione per acque di dilavamento e reflui industriali realizzato in vasca in calcestruzzo armato.

Secondo la normativa europea UNI EN 858-2 i separatori di liquidi leggeri possono avere un sedimentatore o trappola fanghi e sabbie integrata o realizzata in un’unità separata.
A completamento dei diversi impianti di separazione liquidi leggeri (benzine e petrolio) e installato a monte del separatore, viene chiamato trappola per i fanghi o dissabbiatore: un comparto di decantazione per la sedimentazione dei sedimenti trasportati dalle acque di dilavamento o dai reflui industriali (per esempio autolavaggi).
Il manufatto è dotato di tubi in ingresso e uscita con diametro idoneo alla portata da trattare.

TOP

Caratteristiche

Il dissabbiatore tipo SAND S è utilizzato come componente di impianti che trattano le acque di dilavamento e quelle provenienti da alcune attività industriali o commerciali.
Può anche essere usato separatamente ad esempio installato sulla linea delle acque bianche per il trattamento in continuo delle piogge provenienti da superfici pavimentate o da officine meccaniche.
È utilizzato per la rimozione di sabbie o fanghi ed è generalmente posto a monte del separatore di liquidi leggeri ovvero del deoliatore.
Il manufatto è realizzato in una vasca monoblocco in calcestruzzo vibrato (CAV) con nervature e travi di rinforzo.
Ogni modello è individuato da una dimensione nominale (NS) che corrisponde alla massima portata (in condizioni standard definite dalla norma UNI EN 858-1) che il manufatto che può trattare.
Il dissabbiatore serve a separare le sabbie e il materiale più pesante che si raccoglie per gravità all’interno della zona di calma.
Nella trappola fanghi non sono ammesse acque reflue domestiche contenenti inquinanti organici o acque grigie ma soltanto acque meteoriche di dilavamento superfici impermeabili o reflui derivanti da attività industriali che contengono sabbie e liquidi leggeri.
Il dissabbiatore può essere abbinato ad una linea di trattamento reflui derivanti dal dilavamento di superfici pavimentate nelle quali si svolgono attività a rischio di inquinamento come ad esempio isole ecologiche, stazioni di servizio, stoccaggio materiali, deposito pezzi meccanici, superfici destinate esclusivamente a parcheggio degli autoveicoli delle maestranze e dei clienti, autorimesse e demolitori oppure per reflui industriali come autolavaggi.
La trappola fanghi precede sempre il deoliatore (o separatore liquidi leggeri) così come definito per i casi specifici dalla norma UNI EN 858-2.

TOP

Specifiche tecniche

Il dissabbiatore SLIDE S è realizzato in una vasca in calcestruzzo armato vibrato per interro o posa fuori terra (disponibile su richiesta), conforme al D.M. 14.01.2008 ed alla legge antisismica vigente. Carrabilità leggera o pesante (a richiesta) con chiusini in calcestruzzo, in lamiera zincata, lamiera acciaio inox, o ghisa sferoidale pedonale (B125), carrabile per traffico leggero (C250) o carrabile per traffico pesante (D400).
La gamma di trappole per fanghi SAND S è disponibile con modelli di dimensione nominale da 15 a 400 con tre diverse versioni.
Le diverse versioni della trappola fanghi SAND S sono riferite ai tre coefficienti moltiplicativi specificati dalla norma europea: 100 NS, 200 NS e 300 NS con un fattore di massa volumica fd unitario. Per una più corretta caratterizzazione del parametro fd consultare il prospetto A1 dell’appendice A della norma UNI EN 858-2.

Le misure esterne sono riportate in tabella.

NSDNBLHvxNSH1H2
Name[-][mm][cm][cm][cm][l][cm][cm]
SAND S 8/10081601151151151008984
SAND S 20/100202001352401101008580
SAND S 25/100252501402401321009792
SAND S 4/200412511511511520092.587.5
SAND S 10/200101601352401102008984
SAND S 12/2001220014024013220010297
SAND S 3/30031001151151153009590
SAND S 6/300612513524011030092.587.5
SAND S 9/3009160140240132300106101

NOTA: le misure non sono impegnative e possono cambiare senza preavviso

Le lettere riportate nelle figure e in tabella hanno il significato di seguito esposto:

NS – dimensione nominale riferita a diversi parametri moltiplicativi in riferimento alla UNI EN 858-2.
DN – diametro nominale tubi in ingresso e uscita
B – larghezza totale esterna
L – lunghezza totale esterna
H – altezza totale esterna (esclusa copertura)
xNS – volume effettivo di sedimentazione per portata riferita alla dimensione nominale NS
H1 – altezza tubo in entrata (sottogola) rispetto al fondo della vasca
H2 – altezza tubo in uscita (sottogola) rispetto al fondo della vasca

Dimensionamento della trappola dei fanghi

Il comparto di sedimentazione, anche detto dissabbiatore, è dimensionato in riferimento al volume di fango previsto che varia in funzione del tipo di attività. Tale parametro è definito dalla norma europea UNI EN 858-2 e pertanto si specifica per ogni comparto di separazione la dimensione nominale riferita ai diversi parametri.

Nella tabella seguente è riassunta la casistica definita dalla norma e la richiesta di volume a seconda delle attività con alcune importanti eccezioni (prospetto 5 – UNI EN 858-2)

Volume of sludge trapQuantity of sludgeApplication
NS 100/fd a)SmallProcessing wastewater with defined small sludge volume Catchment basins on petrol tank areas
NS 200/fd b)MediumPetrol stations, vehicle parking lots, garages
NS 300/fd c)HighCarwash, truck wash places

a – non valido per separatori con NS<= 10, eccetto che per parcheggi coperti
b – volume minimo della trappola fanghi 600 litri
c – volume minimo della trappola fanghi 5000 litri

dove fd è definito dalla norma UNI EN 858-2 il fattore di massa volumica di cui si trova precisazione nell’ appendice A della stessa norma.
Il fattore di massa volumica dipende dalla massa volumica del liquido leggero da separare e dalla combinazione dell’impianto di separazione liquidi leggeri.

Per ulteriori informazioni, preventivi e richieste fuori standard, contattare l’ufficio tecnico.

TOP

Disegni tecnici

TOP

Garanzie

Il dissabbiatore SAND S è dimensionato in riferimento alle norme europee.
Rispetta gli standard per scarico in pubblica fognatura per le acque di dilavamento in riferimento al Dlgs 152/2006 – Norme in materia ambientale.
AZU Water è a disposizione per sviluppare soluzioni su misura per le particolari esigenze del cliente.

TOP