Azuwater and Azuvoda

Impianto SBR TOPAS R

Descrizione

L’impianto SBR TOPAS R è un sistema di trattamento reflui utilizzato per utenze ridotte domestiche come piccoli nuclei abitativi o singole famiglie agriturismi o alberghi, pensioni e ristoranti (inclusi gli scarichi di lavatrice e lavastoviglie).

Tutti i modelli di impianto a sequenza di fasi TOPAS R utilizzano una tecnologia brevettata, controlli automatici regolati attraverso una strumentazione elettronica con speciali programmi. Questi permettono di ottimizzare i processi di pulizia e tengono monitorate le portate in ingresso.
TOPAS R è realizzato in vasca in polipropilene che assicura una lunga vita utile del prodotto.

IMAGE 02-02-02_03_TOPAS-R_02_eng_00

Le principali applicazioni sono:

  • piccole utenze domestiche familiari
  • centri sportivi
  • alberghi, pensioni agriturismi
  • ristoranti e bar.

TOP

Caratteristiche

L’impianto TOPAS R è un sistema di trattamento a sequenza di fasi (SBR) dotato di una camerata iniziale che funge, altre che da pretrattamento anche da denitrificazione biologica.
Il comparto primario (1) e la camera di digestione biologica (2) sono connessi sul fondo attraverso un un tubo in materiale plastico; il loro livello è sempre il medesimo, pur variando nelle diverse fasi, per il principio dei vasi comunicanti.
Le reazioni biologiche avvengono nella zona di attivazione (2) nella quale viene insufflato ossigeno durante la fase di carico e la fase di reazione. Durante la fase di sedimentazione il fango sedimenta sul fondo del comparto e l’acqua chiarificata è scaricata attraverso un sistema appositamente realizzato (decanter). Il trattamento è regolato con una unità di controllo con programmi appositamente realizzati. Il fango di supero porveniente dalla sezione di digestione aerobica è automaticamente stoccato in un comparto dedicato che viene regolarmente svuotato.

IMAGE 02-02-02_03_TOPAS-R_03_eng_00

L’impianto SBR TOPAS R è una versione base della soluzione impiantistica a sequenza di fasi ed ha un livello del tubo in ingresso fisso (A) che corrisponde a 0,7 metri sotto il livello del piano campagna.

IMAGE 02-02-02_03_TOPAS-R_04_eng_00

  1. ingresso (pretrattamento – denitrificazione);
  2. reazione biologica;
  3. accumulo fanghi (areato);
  4.  accumulo acque trattate.
gestione automatica

L’impianto di trattamento acque reflue TOPAS R garantisce un funzionamento automatico e continuo tarato sulle portate in ingresso.
La speciale centralina di gestione permette inoltre la modalità di scarico non standard in caso di particolari picchi di inquinante (organico).
Eventuali guasti e malfunzionamento sono segnalati dall’unità di controllo e possono essere inviati via SMS o via e-mail al gestore dell’impianto.
Lo smartphone può essere utilizzato per correggere le impostazioni i parametri del trattamento di depurazione e per controllare in remoto il funzionamento del sistema.
Si veda la sezione accessori e modulo GSM TOPAS.

risparmio energetico

In caso la centralina di controllo no rilevi portate in ingresso, il sistema TOPAS R passa automaticamente in modalità stand-by nella quale il compressore opera soltanto per due ore al giorno. Questo permette di risparmiare sui consumi energetici e preserva i fanghi attivi. L’impianto TOPAS R può così garantire il funzionamento biologico del trattamento per almeno tre mesi senza alcun afflusso di acque reflue.

Semplicità di gestione

Tutti i componenti tecnologici sono fissati con clip di plastica e sono facilmente smontabili per la pulizia e la manutenzione straordinaria.
Gli utenti non devono gestire eventuali raccordi di controllo o valvole; l’unità di controllo regola automaticamente il funzionamento secondo il volume misurato di acque reflue in ingresso.
Il processo di trattamento comprende un controllo automatico e permette di mantenere una concentrazione ottimale del fango nel comparto biologico.

trattamento ad elevata qualità

La qualità dell’effluente è conforme a gran parte delle norme europee per lo scarico in terreno o corpo idrico superficiale.

design tecnologico

Il sistema TOPAS R è completo di sedimentazione primaria (pre-trattamento) iniziale che funge anche da comparto di denitrificazione ed ha inoltre un comparto di sedimentazione e stoccaggio fanghi.
La vasca in polipropilene è autoportante.
La vasca, grazie alle sue caratteristiche meccaniche e costruttive può essere installata anche in presenza di acqua di falda.
Gli strumenti di gestione sono inclusi nel sistema TOPAS R; non servono locale tecnico e quadro elettrico dedicato.

TOP

Specifiche tecniche

L’impianto di trattamento reflui domestici TOPAS R è realizzato in vasca in polipropilene con una buona resistenza strutturale e durabilità rispetto alla corrosione.
TOPAS R è disponibile in forma a base quadrata per modelli fino a 22 abitanti equivalenti (AE).
Per dimensioni maggiori si veda la linea di impianti SBR TOPAS S per potenzialità anche fino a 400 abitanti equivalenti.

Le misure esterne sono riportate in tabella.

AEQLhPW
Name[-][m3/d][cm][cm][Watt][kg]
TOPAS R 550.812024050300
TOPAS R 881.215424070350
TOPAS R 12121.8
TOPAS R 16162.4
TOPAS R 22223.3

NOTA: le misure non sono impegnative e possono cambiare senza preavviso

Le lettere riportate nelle figure e in tabella hanno il significato di seguito esposto:

AE – abitanti equivalenti serviti
Q – portata giornaliera
L – lato (base quadrata)
h – altezza
P – potenza
W- peso

Parametri di progetto

Portata procapite: 150 l/AE giorno
Domanda biologica di ossigeno (BOD5): 60 g BOD5 /AE giorno

L’impianto SBR TOPAS R è disponibile in vasca in polietilene a base quadrata.
La quota del tubo in ingresso è fissa a 0,7 m sotto il piano campagna e non può essere modificata.
Se si necessita di impianto SBR cn possibilità di variare la quota del tubo in ingresso si veda il modello TOPAS S.
L’impianto è dimensionato considerando un apporto procapite di 150 litri un carico di inquinante di 60 grammi di BOD per abitante al giorno.

Tutti i modelli di TOPAS R sono dotati di centralina di controllo con display.

FASI SI FUNZIONAMENTO

IMAGE 02-02-02_03_TOPAS-R_05_eng_00

FASE 1 1: aerazione nel comparto biologico e nello stoccaggio fanghi, air lift ricircolo;
PHASE 2: aerazione nel comparto di accumulo iniziale; air lift estrazione fanghi di supero.
PHASE 3: riempimento sistema di scarico (decanter); aerazione nel comparto di accumulo iniziale; d air lift estrazione fanghi di supero.
PHASE 4: prelievo acque depurate; aerazione nel comparto di accumulo iniziale.

Per ulteriori informazioni, preventivi e richieste fuori standard, contattare l’ufficio tecnico.

TOP

Garanzie

Parametri in uscita dall’impianto di depurazione reflui domestici TOPAS R

Parametri medi dell’effluente
  • Domanda Biologica di Ossigeno (BOD5): 15 mg/l
  • Solidi Sospesi (SS): 15 mg/l
  • Domanda Chimica di Ossigeno (COD): 70 mg/l
  • Azoto ammoniacale (N-NH4): 15 mg/l
Parametri massimi dell’effluente
  • Domanda Biologica di Ossigeno (BOD5): 30 mg/l
  • Solidi Sospesi (SS): 30 mg/l
  • Domanda Chimica di Ossigeno (COD): 120 mg/l
  • Azoto ammoniacale (N-NH4): 30 mg/l

I valori riportati sono ottenuti e garantiti con impianti di trattamento reflui che operano e trattano reflui in conformità con quanto riportato nel manuale di utilizzo e manutenzione.

Il sistema di trattamento reflui TOPAS R è certifica secondo la norma UNI EN 12566-3 e marchiato CE secondo le norme europee.

TOP