Azuwater and Azuvoda

Impianto a sequenza di fasi SBR S

Descrizione

L’impianto a fanghi attivi a sequenza di fase tipo SBR S BIO è un trattamento di depurazione per reflui civili domestici o assimilabili per piccole comunità.

Impianto a sequenza di fasi SBR S trattamento biologico per scarichi domestici e industriali. Sezione modello.

SBR S –Sezione modello

è utilizzato per depurare reflui pre-trattati provenienti da case di civile abitazione, strutture turistiche o commerciali contenenti inquinanti organici (BOD, COD, N, P) anche con portate discontinue.

Impianto a sequenza di fasi SBR S trattamento biologico per scarichi domestici e industriali. Pianta modello.

SBR S – Pianta modello

TOP

Caratteristiche

L’impianto a fanghi attivi a sequenza di fasi tipo SBR S è realizzato in una vasca monoblocco in calcestruzzo vibrato con nervature e travi di rinforzo.
Ogni modello è individuato da una popolazione equivalente (PE) che può servire ed è fornito di quadro elettrico, diffusori a bolle per l’insufflazione di aria all’interno della zona di digestione e compressore soffiante.
L’impianto è diviso in due zone: comparto di sedimentazione e comparto di reazione con sedimentazione che avvengono in diverse fasi.
La vasca lavora a livello variabile e il comparto iniziale funge da sedimentazione primaria (quindi da pre-trattamento) e da stoccaggio dei volumi in arrivo nelle fasi di reazione, sedimentazione e pausa nelle quali il comparto biologico non riceve portate in ingresso.
Il volume a monte permette di gestire utenze com portate molto variabili come bar, ristoranti, alberghi e campeggi e piccole comunità abitative.
Poiché è già presente una fase di sedimentazione non sono richiesti pre-tratamenti sulle acque nere.
In caso di scarichi separati l’utilizzo di un degrassatore ne migliora il funzionamento: l’accumulo di grassi e schiume a monte permette di diminuire la frequenza delle operazioni di pulizia del comparto di sedimentazione.
L’ingresso del refluo è a gravità. Il carico tra la vasca di sedimentazione e quella di reazione e l’uscita dell’effluente chiarificato è realizzata mediante un air lift, quindi necessita dell’aria proveniente dal compressore.
In caso di interruzione dell’alimentazione elettrica, l’impianto SBR S può funzionare come una fossa settica bicamerale: il livello si innalza e le acque chiarificate sfiorano per gravità nel tubo di uscita.

TOP

Specifiche tecniche

L’impianto a fanghi attivi SBR S è realizzato in una vasca in calcestruzzo armato vibrato per interro o posa fuori terra (disponibile su richiesta), conforme al D.M. 14.01.2008 ed alla legge antisismica vigente.
Carrabilità leggera o pesante (a richiesta) con chiusini in calcestruzzo, in lamiera zincata, lamiera acciaio inox, o ghisa sferoidale pedonale (B125), carrabile per traffico leggero (C250) o carrabile per traffico pesante (D400).
La gamma SBR S è disponibile con modelli da 4 fino a 70 abitanti equivalenti; il volume di ossidazione totale varia da 1’000 a 14’000 litri.

Le misure esterne sono riportate in tabella.

PE DN B L H H1 H2 Vsed Vox Vtot P
Name [-] [mm] [cm] [cm] [cm] [cm] [cm] [m3] [m3] [m3] [kW]
SBR S 4 4 125 150 200 180 138 133 2.0 1.0 3.0 0.020
SBR S 6 6 125 150 200 200 158 153 2.3 1.2 3.5 0.040
SBR S 8 8 125 210 250 180 138 133 3.6 1.7 5.3 0.060
SBR S 10 10 125 210 250 220 178 173 4.8 2.2 7.0 0.060
SBR S 12 12 140 210 250 250 206 201 5.6 2.6 8.2 0.080
SBR S 14 14 140 210 250 265 221 216 6.0 2.8 8.9 0.100
SBR S 16 16 140 250 320 200 156 151 6.2 3.2 9.4 0.100
SBR S 18 18 140 250 320 220 176 171 7.1 3.7 10.8 0.100
SBR S 20 20 140 250 320 250 206 201 8.7 4.1 12.8 0.120
SBR S 22 22 140 250 420 220 176 171 9.9 4.6 14.5 0.120
SBR S 26 26 140 250 420 250 206 201 11.7 5.4 17.1 0.120
SBR S 34 34 140 250 420 300 256 256 14.7 7.0 21.8 0.120
SBR S 36 36 160 250 520 250 204 199 13.9 7.3 21.2 0.250
SBR S 40 40 160 250 650 230 184 179 15.6 8.2 23.8 0.250
SBR S 50 50 160 250 650 270 224 219 19.3 10.1 29.4 0.250
SBR S 60 60 160 250 820 270 224 219 25.3 12.2 37.5 0.750
SBR S 70 70 160 250 820 290 244 239 27.0 14.0 41.1 1.100

NOTA: le misure non sono impegnative e possono cambiare senza preavviso

Le lettere riportate nelle figure e in tabella hanno il significato di seguito esposto:

PE – popolazione equivalente (abitanti equivalenti)
DN – diametro nominale tubi in ingresso e uscita (emergenza)
B – larghezza totale esterna
L – lunghezza totale esterna
H – altezza totale esterna (esclusa copertura)
H1 – altezza tubo in entrata (sottogola) rispetto al fondo della vasca
H2 – altezza tubo in uscita (sottogola) rispetto al fondo della vasca
Vsed – volume comparto sedimentazione e stoccaggio
Vox – volume di ossidazione e sedimentazione
Vtot – volume totale
P – potenza compressore

Per ulteriori informazioni, preventivi e richieste fuori standard, contattare l’ufficio tecnico.

TOP

Disegni tecnici

 

Impianto a sequenza di fasi SBR S piccolo sistema di trattamento reflui. Sezione.

SBR S – Sezione

Impianto a sequenza di fasi SBR S piccolo sistema di trattamento reflui. Pianta.

SBR S – Pianta

Impianto a sequenza di fasi SBR S piccolo sistema di trattamento reflui. Sezione.

SBR – Sezione

TOP

Garanzie

L’impianto a fanghi attivi SBR S è dimensionato in riferimento alle norme europee.
Rispetta gli standard per scarico in pubblica fognatura o corpo idrico superficiale per scarichi civli domestici o assimilabili in riferimento al Dlgs 152/2006 – Norme in materia ambientale.
AZU Water è a disposizione per sviluppare soluzioni su misura per le particolari esigenze del cliente.

TOP